App per traduttori in vacanza (ma non troppo…) | doppioverso

Pubblicato il 29 luglio 2017 alle 11:42 0 Commenti

Le nostre doppioverso ci regalano un ultimo post prima della pausa estiva, suggerendoci “sei app dedicate ai veri nomadi digitali, quelli che si portano il laptop anche in Madagascar, e sei dedicate al freelance vacanziero, che ha poco tempo e magari pochi soldi a disposizione ma vuole godersi tutto al massimo”.

E voi che tipo di traduttore freelance siete: delfini imperturbabili o lavoratori Tempi moderni?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *