PISA 13 FEBBRAIO UNA VOCE VERA: TRADURRE DIALOGHI E MONOLOGHI

Pubblicato il 9 novembre 2015 alle 12:30 0 Commenti

Laboratorio di traduzione editoriale dal francese, con Yasmina Melaouah
Una voce vera: tradurre dialoghi e monologhi (Daniel Pennac, Dominique Fabre, Kamel Daoud)

13 Febbraio 2016

ore 10.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00
Grand Hotel Duomo
PISA – Via Santa Maria, n. 94

Con il patrocinio gratuito di AITI, ANITI, ASSOINTERPRETI, TRADINFO e STRADE

Il botta e risposta serrato fra i personaggi o il fluire sinuoso di un discorso interno in un monologo sono momenti cruciali di un’opera narrativa. Qui il narratore lascia la parola ai personaggi e dalle loro voci noi possiamo cogliere tratti del loro carattere, del loro mondo. Cosa contraddistingue lo stile di un brano dialogato dal resto del testo letterario? Quali tratti caratterizzano l’oralità di un monologo? Come restituire in traduzione la verità di una parola “passata attraverso la bocca” e non appiattita su una lingua muta? Attingendo ai dizionari e ai discorsi origliati sull’autobus, alla lingua degli autori italiani e al proprio lessico familiare, il traduttore lavora alla creazione di una lingua espressiva e dinamica, idiomatica e personalissima per restituire il pulsare vivo della parola.

 La prima parte del seminario prevede una breve introduzione sulla traduzione di un testo letterario: il traduttore consapevole, l’ascolto della pagina, le strategie di mediazione, il lavoro sulla propria lingua.

Farà seguito una riflessione sulla resa del parlato: i registri, l’italiano neostandard, le insidie dell’antilingua e del traduttese e la ricerca di una verità di parola.

Quindi ci si confronterà sui testi di tre autori che, in maniere molto diverse, hanno lavorato alla costruzione di “voci” fortemente espressive. Si lavorerà sui dialoghi di Pennac tratti dalla serie dei Malausène, sul monologo del cameriere di periferia di Dominique Fabre e sul monologo dell’anti-Meursault di Kamel Daoud, alla ricerca dell’equilibrio fra aderenza al testo e autonomia espressiva.

Per il seminario vi invieremo circa tre cartelle di testo da tradurre. Chi avesse poco tempo potrà tradurne anche una sola, purché il più accuratamente possibile.

Daniel Pennac, La fée carabine

Dominique Fabre, La serveuse était nouvelle

Kamel Daoud, Meursault contre-enquête

Per la partecipazione al seminario è richiesta una buona conoscenza della lingua francese

Al termine del corso verrà rilasciato ai partecipanti un attestato di frequenza.

Docente: Yasmina Melaouah si è laureata in letteratura francese moderna e contemporanea. Insegna traduzione letteraria all’Istituto Interpreti e traduttori di Milano. Ha tradotto, fra gli altri, Daniel Pennac, Patrick Chamoiseau, Fred Vargas, Colette, Jean Genet,Andrei Makine, Laurent Mauvignier, Mathias Enard, Alain Fournier. Nel 2007, in occasione delle Giornate della traduzione di Urbino, ha ricevuto il premio per la traduzione del Centro Europeo per l’editoria.

 

Quota di iscrizione (Scadenza iscrizioni: 5 febbraio 2016)

– Tariffa intera: 200.00 euro
– Tariffa ridotta: 180.00 euro (soci enti patrocinanti; allievi Scuola EST)
– Tariffa riservata  agli allievi STL, agli under 26 e agli iscritti alla Giornata del Traduttore 2015: euro 165.00

Le tariffe sono da intendersi IVA INCLUSA.

Per iscriversi è necessario compilare l’appositoMODULO DI ISCRIZIONE ON LINE.

Dopo aver cliccato su “Invia modulo” riceverete in tempi brevi una e-mail di conferma di avvenuta iscrizione contenente l’indicazione della cifra da versare Iva inclusa e le coordinate di pagamento. È possibile pagare tramite bonifico bancario.

Il pagamento dev’essere perfezionato entro 3 giorni dal ricevimento della e-mail di conferma di cui sopra.

Per ulteriori informazioni contattare direttamente l’organizzazione del workshop al seguente indirizzo e-mail: stl.formazione@gmail.com oppure al numero: +39 347 397 29 92


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *